Get Adobe Flash player
Home I progetti

I Progetti

Tutti i Progetti - 24.11.2014

In questa sezione trovate in formato excel (allegato qui sotto) l'elenco di TUTTI i progetti , con l'elenco dei donatori che hanno dato materiali o contributi economici. Sono stati inseriti anche gli importi dei singoli finanziamenti

(che trovate anche negli Estratto Conto bancari in pdf nella sezione I donatori).

Informazioni generali

Il Comune ha un’estensione di circa 17 km quadrati, gli abitanti al 31/12/2011 sono 3.783, di cui 652 stranieri.

Le attività legate al territorio, agricoltura e allevamento, sono ancora le più sviluppate (più del 25% delle imprese), e le attività manifatturiere, l’edilizia (organizzata in ditte di media o piccola entità) e il piccolo-medio commercio si dividono il resto dell’economia del territorio.

Dati sul terremoto

- Il nostro territorio comunale è stato fortemente danneggiato dai sismi: l'edilizia pubblica è stata danneggiata in modo pesante e necessitaranno tempo e risorse molto grandi per il ripristino dei servizi. Si è salvato fortunatamente il municipio, appena ristrutturato. Il Comune ha perso le scuole (infanzia, elementari e medie), la palestra comunale (unico centro sportivo coperto del comune), il magazzino comunale (col materiale e i mezzi al suo interno); la nostra Parrocchia ha perso la chiesa, il teatro e un complesso antico (Villa Varini), questi ultimi utilizzati da Comune e Parrocchia per i centri estivi, le manifestazioni, gli eventi, le riunioni e tutte le attività di carattere educativo e formativo.

- Le strutture delle attività produttive sono state quasi totalmente rese inagibili e le ditte sul territorio hanno bisogno di spazi in cui poter continuare anche parzialmente la loro attività in maniera temporanea in attesa del ripristino dei loro stabili.

- L'edilizia privata ha subito un forte colpo, e stimiamo che il 25-30% della popolazione resterà senza casa per un periodo medio-lungo (dai 6 mesi ai 3 anni) per importanti ristrutturazioni o per rifacimento della casa.

- Inoltre ci sono molti edifici (privati e non) che sono stati resi inagibili perché subiscono un rischio indotto dal potenziale crollo di edifici adiacenti o vicini: un esempio lampante e grave è proprio il municipio che subisce una pericolosità indotta dalla chiesa: quest’ultima, in parte crollata, ha un muro di fiancata che "pende" verso la canonica e il municipio (appena ristrutturati e di per sè completamente agibili) causando su di essi una pericolosità indotta molto forte. Ci stiamo attivando (per ora senza risultati) affinchè venga messa in sicurezza questa situazione, per ripristinare completamente l'utilizzo di municipio e canonica, e per ridurre i crolli e il deterioramento ulteriore della chiesa.

 

Le scuole

I bambini che frequentano le scuole di San Possidonio sono in tutto circa 400 (403 per l’anno scolastico 2011/2012) così suddivisi:

1 - Scuola d’infanzia statale: 64

2 - Micronido comunale (1-3 anni): 16

3 - Scuola d’infanzia parrocchiale + sezione primavera (2-3 anni): 55

4 - Scuola primaria (elementare): 180

5- Scuola secondaria di 1° grado (media): 88

Le uniche strutture rimaste agibili sono quelle dell’asilo parrocchiale che ospita 55 bambini.

Scuole elementari e medie

Finanziate dalla Regione Emilia-Romagna attraverso bando. I lavori sono iniziati il 14 agosto e terminati il 14 ottobre. I ragazzi delle scuole elementari e medie le utilizzano dal 16 ottobre.

Mancano però molti spazi necessari alla didattica (aule per compresenza con bimbi in difficoltà, laboratori, stanze per magazzino mensa scolastica, ricovero materiali ecc). Perciò ci stiamo adoperando con tanti progetti per arricchire il Polo Scolastico di strutture accessorie e di completamento e che, allo stesso tempo, potranno essere utilizzate per i doposcuola e le attività culturali, musicali o ricreative degli studenti.

 

Magazzino e Archivio comunali

Finanziate dalla Regione Emilia-Romagna all'interno del bando per i municipi. I lavori sono stati assegnati. Stanno per partire!

 

Moduli abitativi provvisori (PMAR)

Finanziati dalla Regione Emilia-Romagna, lavori terminati il 21 dicembre. Le 68 famiglie sono entrate nei moduli nuovi il 22 dicembre. Sono suddivisi in due quartieri, uno in centro ed uno in località Forcello. Le nuove strade che accolgono i moduli sono due: Via Lazio e Via Toscana, in ricordo perenne delle Protezioni Civili delle due Regioni che ci hanno aiutato concretamente dal 21 maggio al 14 ottobre 2012.

Come aiutare la Parrocchia di San Possidonio

Il Comune di San Possidonio ha subito danni anche a tutte quegli edifici che, seppur formalmente privati (della Parrocchia) erano parte integrante di quelle strutture a servizio di tutti:

- la Chiesa parrocchiale,

- la Villa Varini e gli spazi esterni (che fungevano da doposcuola, centro estivo e luogo di manifestazioni ed eventi),

- il Teatro Varini (utilizzato, con convenzione col Comune, come Teatro comunale). Alla ristrutturazione parteciperà anche il Comune in accordo con la Parrocchia.

- la canonica con i suoi spazi esterni che, fino a che la chiesa non sarà messa in sicurezza, non saranno accessibili.

Al Sito Internet della Parrocchia potete trovare notizie approfondite sullo stato dell'arte dei loro edifici, i contatti e i riferimenti per donare direttamente alla Parrocchia.

Questionario terremoto

Monitoraggio Pozzi

http://labcavone.it/


Ricevi HTML?

DOPO IL TERREMOTO

 

 

 

 

 

Link alla Regione Emilia Romagna

Speciale terremoto

Galleria Immagini

Cultura e Società

Il meteo a San Possidonio

Imprese locali

Intraprendere a Modena - azioni a sostegno delle Neo imprese CercaTrova - Tutte ke Attività Commerciali, Artigianali Industriali del Comune