Accedi al contenuto della pagina Accedi all'albero di navigazione del sito

LETTERE DALLA PRIGIONIA E DAI CAMPI DI CONCENTRAMENTO

LETTERE DALLA PRIGIONIA E DAI CAMPI DI CONCENTRAMENTO
LETTERE DALLA PRIGIONIA E DAI CAMPI DI CONCENTRAMENTO
GIOVEDÌ 24 GENNAIO ore 21.00 presentazione del libro "LETTERE DALLA PRIGIONIA E DAI CAMPI DI CONCENTRAMENTO 166 lettere scritte da Odoardo Focherini"

Giovedì 24 gennaio alle ore 21.00, presso la Sala Consiliare del municipio di San Possidonio, sarà presentato il libro di “Lettere dalla prigionia e dai campi di concentramento” a cura di Ulderico Parente, Maria Peri e Odoardo Semellini, nel quale sono raccolte le lettere di Odoardo Focherini.

Verranno inoltre presentate le lettere inedite della moglie raccolte nel testo “Con tutta l’angoscia del mio cuore di sposa”.

Odoardo Focherini insignito della medaglia di Giusto fra le nazioni dallo Stato d'Israele e della medaglia d'oro al merito civile dalla Repubblica italiana, morì in un campo di lavoro nazista. Giornalista, amministratore del giornale L'Avvenire d'Italia, impegnato nell'Azione cattolica, padre di sette figli, si prodigò per aiutare gli ebrei perseguitati. Arrestato l'11 marzo 1944, fu condotto nel carcere di San Giovanni in Monte di Bologna, sotto la diretta giurisdizione delle SS, poi al campo di concentramento di Fossoli. Attraverso il campo di smistamento di Gries-Bolzano e il campo di concentramento di Flossenbürg raggiunse quello di Hersbruck, dove morì pochi mesi dopo. Le sue lettere, scritte nelle diverse stazioni della sua via crucis, sono la testimonianza più eloquente e commovente di una fede profonda che non si rassegna di fronte alla sofferenza e alle persecuzioni.

Presenta Roberta Bulgarelli; seguirà un piccolo rinfresco in compagnia degli autori.