Salta al contenuto

Emergenza idrica

Aggiornamento sull’emergenza idrica nel comprensorio gestito dal Consorzio della Bonifica Burana – focus zona bolognese

Data:

20-07-2022

Emergenza idrica

Il perdurare della grave severità idrica causata dalla siccità sta creando eccezionali livelli di magra nel fiume Po e nei corsi d’acqua appenninici con difficoltà notevoli di attingimento di risorsa su tutto il comprensorio del Burana.

In particolare si informa che nei territori dei comuni di San Giovanni in Persiceto, Sant’Agata Bolognese e Crevalcore serviti con acqua proveniente da Po attraverso il Canale Emiliano Romagnolo (CER) – qualora dovesse ulteriormente aggravarsi la situazione - al fine di conservare un adeguato invaso nel Canale Collettore Acque Alte (CCAA) ed evitare un suo progressivo svuotamento, si attuerà a breve una turnazione del servizio irriguo alle aziende ogni 2 – 3 giorni.

Per quanto riguarda l’approvvigionamento da Panaro, del Canal Torbido a Savignano s/P. e del Canale San Pietro a Vignola, la portata prelevata dal fiume stesso è stata sensibilmente ridotta anche al fine di garantire il Deflusso Minimo Vitale (DMV).

Il Consorzio, mentre assicurerà la distribuzione irrigua a tutte le colture agricole alimentari, al momento non effettuerà approvvigionamenti ai giochi caccia ed alle aree umide.

Ancora una volta si sensibilizzano gli utenti all’utilizzo attento e oculato della scarsa risorsa idrica

Allegati

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

30-08-2022 15:08

Questa pagina ti è stata utile?