Salta al contenuto

Cave di Budrighello

Oasi naturale

Cave di Budrighello

Descrizione

Le Cave di Budrighello, rappresentano un frammento molto particolare del territorio della Bassa Modenese; un tempo luogo di estrazione dell’argilla depositata dalle acque del fiume Secchia e utilizzata fino al 1974 per la produzione di grandi quantità di coppi e mattoni dalla Fornace di Pioppa, in seguito sono diventate un territorio di natura ritrovata. L’escavazione dell’argilla ha formato laghetti che si sono riempiti con acqua di falda, dando vita a un ricco ecosistema che oggi ospita una grande varietà di flora (salici, pioppi, olmi, canneti…) e fauna (germani reali, folaghe, gallinelle d’acqua, garzette, aironi cenerini, svassi, testuggini palustri, e numerosi pesci).

Il Comune di San Possidonio, per garantire la salvaguardia di questa area e la sua naturalizzazione, dal 1997 ha attivato un progetto di tutela e di gestione del sito, istituendo una “zona di recupero ecologico” oggi estesa 10 ettari; questo ha favorito lo sviluppo di un ecosistema acquatico ricco e ben equilibrato.

Il nucleo delle cave è dato da due laghi di circa 55mila metri quadrati originati dalla escavazione dell'argilla; nella parte sud del parco è stata aggiunta una zona dove si sono rimboscati 35mila metri quadrati di alberi e cespugli che hanno creato un bosco che ospita specie autoctone quali querce, ontani, noci, ciliegi, pioppi, frassini, olmi. Nelle acque basse sono presenti vari tipi di ninfee, mentre le sponde sono contornate da canneti e tratti alberati. Molto variegata la popolazione ittica che presenta, tra gli altri, anche anguille, carpe, pesci gatto, lucci, trote, la cui presenza è assicurata da chi si occupa della gestione dell’area. Sul perimetro delle cave vi sono poi sentieri curati che ne consentono la visita con una passeggiata di circa tre chilometri; anche la parte boschiva è attraversata da sentieri su cui poter passeggiare liberamente ed è dotata di punti di sosta e di osservazione.

Le Cave a partire dal 1997 sono state prese in affitto dal Comune di San Possidonio, con la volontà di perseguire l’obiettivo della valorizzazione di questo sito unico e particolare per la sua biodiversità, finalizzato al suo utilizzo da parte della cittadinanza, delle scuole, delle associazioni, dei gruppi e della collettività in genere. Sono state date in gestione all’Associazione Cave di Budrighello, costituita da volontari pescatori, cacciatori e naturalisti che si sono impegnati a salvaguardare questo territorio e a far rispettare le norme di utilizzo da parte di coloro che lo visitano. Nel 2020 l’Amministrazione Comunale ha potuto acquistare i terreni dell’Area di riserva ambientale e di riequilibrio naturalistico, affinché facciano parte per sempre del patrimonio immobiliare della comunità di San Possidonio e siano accessibili e fruibili dai visitatori esterni.

Oggi le Cave di Budrighello costituiscono un parco naturalistico tra i più suggestivi dell'intera Bassa Modenese; potranno essere un elemento di richiamo per il cosiddetto turismo lento e di promozione del nostro territorio che è attraversato dalla CICLOVIA DEL SOLE nel tracciato Eurovelo 7.


Dove

Cave di Budrighello

Via G. Matteotti, 332 - San Possidonio
41039 - Italia

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

12-04-2021 08:04